Giorgio
Micheletti.it
    Giorgio
Micheletti.it

MENU

X

IL CALCIOMERCATO DEL MONDIALE IN RUSSIA

Ricorda un pò l'Italia nell'1982.. La differenza è che Bearzot era un uomo ed un allenatore, Sampaoli non è nè l'uno nè l'altro, la differenza di fondo è sostanzialmente questa. Probabilmente se andiamo a prendere, cosa impossibile vista la..

29 giugno 2018
 
IL CALCIOMERCATO DEL MONDIALE IN RUSSIA 
 
Giorgio chi vince il Mondiale?
 
Non cambio dico Argentina. 
Molti pensano che il peggio sia passato, ha giocato cosi male nel girone..
Ricorda un pò l'Italia nell'1982..
La differenza è che Bearzot era un uomo ed un allenatore, Sampaoli non è nè l'uno nè l'altro, la differenza di fondo è sostanzialmente questa.
Probabilmente se andiamo a prendere, cosa impossibile vista la distanza di tempo, individualmente quell'Italia e questa Argentina, i valori si avvicinano, ma c'era un'alchimia, c'era un'unità di valori e  intenti, un'unità di sentire come si diceva una volta.
Questo mondiale non lo sto seguendo, ma negli altri che ho seguito, non ho mai trovato una formazione che avesse una coesione vera sentita neanche quella del 2006 perchè quella del 2006 è stata come se fosse una bolla economica: tutto perfetto bene in quelle sette partite.
Parliamo di mercato:
Politano può considerarsi un giocatore dell'Inter il quinto innesto dell'Inter.
Sembra quello del Milan dell'anno scorso, estremamente accativante, dialogante, dal punto di vista della scelta di quello che mancava all'inter molto più centrato.
Questo mercato dell'inter rispetto a quello del Milan dell'anno scorso sembra sia stato fatto per prendere quello che effettivamente la stagione appena conclusa ha detto la squadra dell'inter aveva bisogno.
Però il Milan doveva rifondare, l' Inter aveva delle lacune ma delle solide basi.
Non dimentichiamoci che l'Inter è andata ad innervare posti di campo leggasi soprattutto De vrij, particolarmente strani quest'anno, ma soprattutto un ruolo e un posto con Nainggolan che quest'anno non aveva mai trovato la quadratura.
Joao Mario andato e bocciato, Rafinha che ha convinto più di tutti, Borja Valerio costretti a fare i titolari quando nella testa di Spalletti dovevano fare le riserve.
Improvvisamente Gagliardini prima esploso poi bocciato poi espoloso e ribocciato, poi poco altro.
Voi sapete che il nostro mestiere è fatto anche di paragoni e pagelle, in questo momento Ausilio batte Sabatini 5 a 0, cosa che non era pensabile con Sabatini all'Inter.
Anche se Sabatini presentandosi alla Sampdoria ha detto che l'Inter è stata una grossa delusione con tanti fraintendimenti... però...Ausilio ha fatto cinque colpi che Sabatini non aveva mai sfiorato.
 
 
Il mercato del Napoli e la scelta dei portieri, perchè questo è l'oggetto principale del dibattito. Alla fine le scelte sono andate su Meret e Karnezis ti convincono?
Due insieme non fanno Reina, però in proiezione hai uno che potrebbe essere anche il portiere della Nazionale, dietro hai un usato sicuro.
Come tutti i portieri ellenici ha ogni tanto degli addormentamenti, però sono due realtà che possono far star abbastanza tranquillo Ancelotti.
Merez per come ha fatto vedere la sua ultima parte di stagione alla Spal è un portiere freddo, non ha bisogno di prendere novantacinque mila palloni per poi fare la paratona.
Il Napoli di quest'anno per non essere visto subito con la lente della critica dal punto di vista dei suoi tifosi deve fare ancora parecchio come acquisti e movimenti di mercato.
La Roma sta trattando Herrera decimo acquisto, dovrà anche vendere dovrebbero essere trenta in rosa..
 
La Roma ceduto Nainggolan, aspetta la fine del Mondiale per vedere cosa fare per Allisson e anche li sono tanti soldi, il dubbio che Florenzi possa o non possa rinnovare è un dubbio che Monchi ha.
Ho l'impressione che Monchi faccia il mercato che permetterà ai titubanti o a quelli che si considerano troppo importanti all'interno della struttura, che anche senza di loro si va avanti uguale. 
Ed è il modo migliore per dire ad un allenatore poco sensibile alle posizioni conquistate con il tempo all'interno dello spogliatoio e del campo, di giostrare meglio la rosa sapendo che anche la società ragiona con i suoi stessi parametri.
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CONTATTI:

Email: giorgio_micheletti@yahoo.it

TRASPARENZA E PRIVACY:

Cookie Policy

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL:

©  Giorgio Micheletti 2019