Giorgio
Micheletti.it
    Giorgio
Micheletti.it

MENU

X

FORSE HIGUAIN SA CHE NON RESTERA AL MILAN

Sembra che il Milan non sia certo di riscattare Higuain, ti sorprende? No perché la multa europea per il Milan comporta queste scelte. I rossoneri non sono liberi a livello economico e il riscatto di uno come Higuain

     19 dicembre 2018
 
FORSE HIGUAIN SA CHE NON RESTERA' AL MILAN
 
Giorgio Micheletti, a RMC Sport Live Show ha parlato di tanti temi: "Il top della sedicesima giornata direi la Juventus con la vittoria nel derby, flop direi l'anticalcio visto in Bologna-Milan. I rossoneri stanno attraversando ancora una fase di ricostruzione. Se il Milan è in lotta per la Champions è merito soprattutto di Gattuso, però è una squadra che non ha un'identità di progettualità. Se Maldini e Leonardo fossero arrivati prima non avrebbero preso Gattuso".
 
Sembra che il Milan non sia certo di riscattare Higuain, ti sorprende?
"No perché la multa europea per il Milan comporta queste scelte. I rossoneri non sono liberi a livello economico e il riscatto di uno come Higuain comporterebbe delle privazioni troppo pesanti nelle strategie societarie. Per me Higuain sa già di non restare al Milan e credo stia ripassando l'inglese".
 
Ti aspettavi l'esonero di Mourinho?
"Non è mai scoppiato l'amore tra il tecnico e il Manchester United. A volte Mourinho è vittima del proprio personaggio. Non è mai un bene che un allenatore abbia contro due terzi dello spogliatoio. Ritorno all'Inter? Non sopporto le minestre riscaldate anche perché tornare all'Inter significherebbe essere condannato a ripetere quanto fatto e ripetere il triplete sarebbe davvero molto complicato. Onestamente fossi nel gruppo di Mourinho gli suggerirei di stare fermo un anno".
 
Napoli, Milik è definitivamente tornato?
"Sì perché è la tipologia di punta adatta al gioco di Ancelotti. Nella sua punizione contro il Cagliari ho rivisto Mario Corso. Milik serve ma io allenatore del Napoli per il futuro voglio qualcosa di meglio, Cavani tanto per non fare nomi".
 
Di Francesco e Simone Inzaghi, chi è più a rischio?
"A rischio nessuno, perché onestamente è difficile poter dare delle colpe a questi allenatori. Inzaghi si è trovato senza le travi portanti della Lazio ovvero Milinkovic-Savic e Luis Alberto. La vera Roma, quella di Di Francesco, invece parte ora. Ha deciso di fare di testa sua a prescindere dai nomi".
 

CONTATTI:

Email: giorgio_micheletti@yahoo.it

TRASPARENZA E PRIVACY:

Cookie Policy

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL:

©  Giorgio Micheletti 2019