Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy.


Ultime visitate

tacchetti e fischietti 2016
PLATINUM CALCIO SHOW 10 11 2014 4 PARTE
VA IN SCENA IL CALCIO A TELELOMBARDIA
GIORGIO E TELELOMBARDIA 1993
 TRA PASSATO E GOSSIP
11 aprile 2015

Il turno della serie A e sono 33 vive tra incroci che rimandano al passato e scontri che riscoprono il gossip.
Fin troppo facile capire che mi riferisco a Verona-Fiorentina e Samp-Inter, le due gare che, assieme a Napoli-Lazio, caratterizzeranno i movimenti di alta classifica.
Al Bentegodi gli uomini di Montella ritrovano Luca Toni, che a Firenze non ha voluto restare (almeno così si dice) perché voleva giocare e che quest’anno a Verona ha segnato, sin qui, la bellezza di 16 gol, tanto da meritare tra passato e gossipl’attenzione di Prandelli: i gialloblù sono meno brillanti di qualche tempo fa, ma Toni gioca da solo e può far male. Se dovessi azzardare due euro, gioco una doppia: 1-2.

Di più difficile interpretazione, almeno per me, la gara di Marassi: l’Inter è strana, la Samp anche; l’Inter ha carattere, la Samp anche; l’Inter ha un allenatore, la Samp anche; l’Inter ha Icardi, la Samp Lopez.
Ecco che siamo arrivati al gossip: il ‘passaggio’ di consegne da uno all’altro per la ‘custodia’ di Wanda Nara è cosa cognita così come l’arrabbiatura della dirigenza nerazzurra per la superficialità con la quale Icardi ha postato foto di figli non suoi. Se è vero che Mazzarri lo vuole tener fuori, credo che faccia la cosa più intelligente che un allenatore in questi frangenti possa fare.
Non mi stupirei se con queste premesse uscisse un pareggione. Del quale potrebbe approfittare il Milan, che gioca domenica sera in casa con il quasi retrocesso Catania e, sapendo che la Lazio, altra concorrente per l’Europa, ha strada chiusa con il Napoli (anche se i malumori di Higuain sono ad altissimi livelli) e che il Parma che va a Bologna ha speso quello che ancora aveva contro il Napoli sette giorni fa, potrebbe anche trovarsi a ridosso dei nerazzurri incominciando a colorare di interesse un derby ancora lontano ma che potrebbe sancire la rinascita rossonera.

E i vertici della classifica? Detto che la Juve gioca lunedì a Udine e che può permettersi ancora un pareggio per non sciupare la quota 100, ma che ora come mai deve battere i portoghesi in Europa League per far mantenere all’Italia le sue sei squadra in Europa, per quello che riguarda la Roma la gara in casa contro i bergamaschi della Dea deve solo dire la quantità di fantasia tattica che ha Garcia vista la massa di assenti tra squalifiche e infortuni.
Credo però che alla fine delle partite le distanze tra le due non cambieranno.
Da brivido in coda Livorno-Chievo dove i punti in palio non  valgono triplo ma sestuplo e come spesso capita ci sta che si vada verso i meglio due feriti che un morto ,anche se questo non risolverà niente né per l’uno né per l’altro.

 





Forse potrebbe interessarti anche:

SENZA ALIBI
Nell'editoriale del 10 aprile il 30 turno lascia in dote la consapevolezza che ci sono almeno due squadre (Fiorentina e Napoli) che non hanno pi├╣ alibi da ora alla fine della stagione. L'eliminazione casalinga di entrambe dalla Coppa Italia...
TUTTO IN DODICI PUNTI
Dodici punti in palio per decidere le sorti del campionato.... Sicuramente in Italia non ci sarà il campionato più bello del mondo, ma quello più tirato...
DUE SU TUTTE
Editoriale del 17 aprile 2015. Credo che dopo la settimana di coppa che ha dimostrato che ancora una volta (almeno per il momento) in Europa si continua a parlare italiano, la giornata di campionato dice che sono due le partite che spiccano su tutte.

Ultime aggiornate

Sito ufficiale del conduttore e giornalista sportivo Giorgio Micheletti
ANCELOTTI E IL MILAN DI NUOVO INSIEME?
NESSUNO DARA' NOIA A YUVE E NAPOLI