Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy.


Ultime visitate

SEMIFINALE ANDATA FIORENTINA MILAN DIRETTA STADIO
ROMA CONTRO YUVENTUS: LE DIFFERENZE
VA IN SCENA IL CALCIO A TELELOMBARDIA
GOLDEN FOOT 2012
 RIDIMENSIONAMENTO 2014
3 marzo 2014

Livorno e Lazio hanno dato nell’ultimo turno una botta non indifferente a speranze e considerazioni di Napoli e Fiorentina. Il pareggio in Toscana e la sconfitta al Franchi hanno di fatto ridimensionato il ruolo e lo spessore di entrambe in questo torneo.ridimensionamento

Il Napoli ha dimostrato di essere supponente e presuntuoso, ‘snobbando’ la trasferta tanto da scegliere di farsi squalificare Higuain e Albiol per preservarli per la Roma di domenica prossima, dimostrando ancora una volta il teorema che pensare al domani se non vinci oggi non serve a niente: Benitez si è dichiarato deluso nel dopogara ma forse qualche considerazione su se stesso dovrebbe incominciare a farla.

La Fiorentina ha invece avuto 85 minuti per rimontare il gol di Çana, ma senza Valero e Pizarro si dimostra una squadra senza idee e quelle che ci sono sono confuse. In questo contesto è difficile anche capire a che punto è il recupero di Mario Gómez, che la piazza aspetta come il messia.
Ieri la manifestazione di protesta dei tifosi è stata civile e pittoresca come da tradizione, ma la sensazione è che abbia avuto minor impatto mediatico di quello che si sperava e voleva. E questa battuta di arresto svuota in parte di contenuto il trittico che a Firenze aspettano come le feste di Natale: quello contro la Juve tra campionato ed Europa League.
La Juve, già: anche ieri una dimostrazione di forza senza fatica anche se non aveva il suo vero giocatore imprescindibile che è Vidal. Llorente (ero tra quelli che lo credevano un pip-player e mi devo ricredere e lo faccio ora) e Tevez hanno schiantato un Milan che ancor una volta ha mostrato la corda dell’inesperienza di Seedorf: perché sostituire il migliore in campo come Montolivo e alterare l’equilibrio di squadra che era già apparso precario con l’uscita di Poli?

E così del favore che sabato ha fatto l’Inter, fermando una Roma che incomincia ad essere nervosa (perché De Rossi, perché?), approfittano solo i bianconeri che veleggiano verso il loro ennesimo scudetto: Mazzarri ha incartato Garcia come Conte ha fatto con Seedorf, Reja con Montella e in parte Di Carlo con Benitez. Forse la concretezza ha davvero più gioco della fantasia e della spettacolarità.
Ultima chiosa: se un allenatore subentrante chiamato dalla società che è ultima in classifica e che spera di avere da lui l’impulso necessario a salvarsi perde cinque partite consecutive eaccusa un suo giocatore di esserne la causa, appellandosi poi al buon senso della società per non essere esonerato, c’è qualche cosa che non funziona. Ogni riferimento al caso Sassuolo-Malesani è puramente voluto.





Forse potrebbe interessarti anche:

LA REGOLA DEL DUE
Questa settimana vige la regola del due: storie di due protagonisti, due reti due squadre due destini. Due come la doppietta di Vidal..
TROPPE 20 SQUADRE!
In questo editoriale Giorgio Micheletti analizza il campionato a 20 squadre....
Pensieri Notturni
Pensieri nella notte, ritornando a casa dal lavoro sulla 25ma giornata di calcio ├Ę successo che..

Ultime aggiornate

Sito ufficiale del conduttore e giornalista sportivo Giorgio Micheletti
PALERMO NAPOLI? NON PREVEDO GROSSE DIFFICOLTA' PER AZZURRI
NAPOLI RESTA FAVORITO PER IL SECONDO POSTO