Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy.


Ultime visitate

Contatti email Giorgio Micheletti
BUON ANNO 2016
tacchetti e fischietti 2016
PLATINUM CALCIO SHOW 10 11 2014 4 PARTE
     7 novembre 2018

QUANDO I NUMERI NON MENTONO MAI

E’ vero che si dice che per vincere il miglior attacco è la difesa nel senso che se se ne prende uno meno di quelli che si fanno si vince ed è vero che la Fiorentina ha la  terza difesa meno battuta (dopo Inter e Juve). Ma è altrettanto vero che la stessa Fiorentina ha segnato 17 reti (due in meno del Sassuolo, quattro in meno del Milan e Napoli , 7 in meno di Inter e Juve, solo una in più del Torino e alla pari della Lazio vale a dire delle squadre che le sono davanti in classifica).
 
Non sono un fanatico dei numeri , l’ho già detto e lo ripeto, ma i numeri danno una corretta interpretazione del rendimento della squadra e permettono, se lo si vuole, di trovare quegli elementi atti a migliorare. 
Ad esempio la Fiorentina sparisce letteralmente dalle statistiche della Lega Calcio; nelle 10 voci che settimanalmente vengono aggiornate, la squadra di Pioli compare, nelle prime dieci posizioni, solo in tre casi: media gol 1,55 (ottava), tiri 120 (ottava), gol di testa 3 (seconda). 
Prendendo ad esempio l’Atalanta, che tra le avversarie della Fiorentina per le speranze Europa è quella più in risalita, nelle stesse dieci voci è presente sette volte (come la Roma e la Lazio), il Sassuolo 6. Quindi le parole dei giorni scorsi di Antonio di Gennaro: “La Fiorentina ha la classifica che si merita”. 
Confermano questa analisi numerica e pongono due domande di fondo.
1)Come risolvere questa situazione per far sì che i risultati (non tanto il gioco) siano tali da non far scoppiare polemiche in piazza?
 
2)Se Pioli è a conoscenza che oltre questo limite il suo gruppo non sa o non può andare, come  si comporterà la società  sul fronte mercato di gennaio? Per quest’aria che si incomincia a respirare e per queste risposte che devono per forza incominciare ad arrivare, la trasferta di venerdì a Frosinone è più importante di quanto si possa o si voglia immaginare. Non scivolare ancora diventa imprescindibile e quasi obbligatorio per non dire che ancor prima della fine del girone di andata la stagione è già conclusa.
 
Giorgio Micheletti




Forse potrebbe interessarti anche:

ITALIA IN SERIE A O IN SERIE B?
Come siamo messi? Boh, non posso far altro che ribadire quello che ho già anticipato mercoledi sera, noi abbiamo perso un quintale di tempo, ma un quintale perchè arrivare a, quando siamo stati eliminati dalla Svezia a novembre?
VINCERE AIUTA A VINCERE
Buongiorno Giorgio! Quanta energia in questo saluto anche se abbiamo visto un'Europa League deludente per queste italiane, vince il Milan malino le altre.. Io metto un pò di positività nell'Atalanta, perchè comunque fare tre a due in trasferta nell'incontro decisamente più difficile..
L'ITALIA CALCISTICA E IL CONCIME ..
Poco, ma veramente poco, ho visto il nuovo portiere della Yuventus che prosegue nella tradizione dei grandi portieri bianconeri anche in nazionale, pur avendo preso un goal cosi e parlo di Donnarumma, ho visto che determinate difficoltà di fisico, mettiamola cosi, alla lunga si pagano.
LA FORZA NEI RISULTATI
Ti affascina come modo di vedere il calcio, come finale? Dal punto di vista calcistico si, dal punto di vista della potenzialità, violenza fuori, no. E' un modo esasperato, per me, di intendere il tifo di vivere il tifo.C'è un' identificazione esagerata in Argentina in modo particolare e in certi paesi del Sud America..

Ultime aggiornate

A TUTTO GOL NUOVA GRANDE TRASMISSIONE TOSCANA TV
Sito ufficiale del conduttore e giornalista sportivo Giorgio Micheletti
A TUTTO GOL NUOVA GRANDE PRODUZIONE DI TOSCANA TV