Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy.


Ultime visitate

Contatti email Giorgio Micheletti
BUON ANNO 2016
tacchetti e fischietti 2016
PLATINUM CALCIO SHOW 10 11 2014 4 PARTE
LA PACCIADA MANGIAREBERE

Divertirsi a tavola è privilegio di colti in materia di cibi e di vini: ma tu dirotta il carrello dei rimasugli, oste della malora: vieni con il tagliere e affetta sotto i miei occhi salame e bondiola, salsicciotti e bresaola, se li hai buoni. Nel contempo, consigliami i vini adatti – presentami prima la carta con i prezzi, se non vuoi noie – e capisci il saputello con ragazzola che comanda il Barolo e pretenderebbe di metterci il ghiaccio!

Il saputello non si merita il Barolo e tu fai benissimo, non appena si distrae, a sostituirgli la nobile bottiglia che gli hai fiduciosamente servita con altra di più abbordabile inoffensivo Chiaretto.»
Se vale l’equazione ricette uguale dì di festa, il titolo La Pacciada è più che indovinato. Queste non sono le ricette leziose degli chef di professione, sono quelle raffinate o rudissime delle cuoche obbligate delle società contadine. Luigi Veronelli le ha raccolte e le snocciola; non saprei dire quanto abbia esercitato il suo discernimento a favore delle versioni più aggiornate, quelle che (a differenza delle ricette prossime a quelle originali) non sono l’abituale pugno nel fegato della cucina lombarda. Io sono lombardo e dunque questa cucina è anche la mia, sed magis amica veritas. Un conto è mangiare di magro sei giorni e rifarsi nella festa con un pasto da seimila calorie, che uno poi smaltisce abbattendo querce nella giroeula; un altro è potersi permettere di mangiare così ogni giorno e stipare calorie e lipidi in un corpo da sedentario. Gianni Brera esplora il retroterra storico dell’alimentazione descritta dalle ricette. E sono fra le pagine più belle che abbia mai scritto in questa vena. Non per nulla La Pacciada, alla sua prima edizione, fu un grande successo editoriale.

dalla postfazione di Paolo Brera
la pacciada

Gianni Brera
Editore: Dalai Editore 28 gennaio 1997
Collana: Storie della storia d'Italia




Forse potrebbe interessarti anche:

IL CALCIO VENETO
Grande attenzione di brera al calcio veneto
STORIE DEI LOMBARDI
La patria di un uomo è il posto dove è nato, dice Brera. E il suo posto era la Lombardia. E fin qui è facile intendersi. Ma dove si ferma la sua Lombardia, dove pone i suoi confini e le sue dogane è più difficile da capire I titoli dei capitoli del volume sono particolari ed eloquenti: Milano è maschio..
IL CLUB DEL GIOVEDI
Gianni Brera inizia a tenere la rubrica il club del giovedi a 69 anni ormai apprezzato anche dai colleghi oltre che dai lettori, brera offre non più cronaca ma intrattenimento letterario.

Ultime aggiornate

A TUTTO GOL NUOVA GRANDE TRASMISSIONE TOSCANA TV
Sito ufficiale del conduttore e giornalista sportivo Giorgio Micheletti
A TUTTO GOL NUOVA GRANDE PRODUZIONE DI TOSCANA TV