Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy.


Ultime visitate

PLATINUM CALCIO SHOW 10 11 2014 4 PARTE
tacchetti e fischietti 2016
VA IN SCENA IL CALCIO A TELELOMBARDIA
GIORGIO E TELELOMBARDIA 1993

VA DOVE TI PORTA IL VENTO
6/2/2015

Parafrasando (ormai è il mio sport preferito) il grande successo letterario di Susanna Tamaro, vediamo di inquadrare la prossima giornata di campionato.editoriale del 6 2 2015

Il vento è cambiato a Firenze: dai mugugni perché Gomez non segnava alla disperazione per la partenza di Cuadrado. È bastato il ponentino romano di Coppa Italia a far tacere tutti e a far rinascere sorrisi e speranze. Domenica l’Atalanta, in pezzi, di Colantuono non sembra fare paura.
È cambiato il vento a Roma, sponda giallorossa: crisi di risultati, infortuni e mancanza assoluta di gioco hanno in un botto spazzato via come il maestrale tutti i bonus della squadra e di Garcia verso il pubblico.
La trasferta a Cagliari non è il massimo ma si può pensare bene.

Una sciroccata di quelle giuste ha invece rasserenato Napoli e dintorni: Bentitez si è convinto a giocare per il risultato e non per l’estetica, Higuain ha deciso di ritornare quello che era, è arrivato Gabbiadini, e tutti tornano a sorridere.
E ora il secondo posto non è una chimera, anche perché l’Udinese non è problematica.
Non è cambiato il vento a Torino, dove da sempre soffia forte in poppa a Allegri e ai suoi: il Milan di domani sera sarà affascinante per il blasone e per la storia ma non per come è ora. Anche se Inzaghi e i suoi possono rendere difficile la vita.
Non è cambiato il vento all’Inter, dove si viaggia ancora a una media retrocessione e si è usciti anche dalla Coppa Italia per una dormita della difesa. Mancini dice che sono polli, ma forse un po’ di mea culpa dovrebbe farla e il Palermo di domenica sera non è certo un avversario che aiuta.

Vento pulito in casa Lazio che aspetta di chiudere il turno lunedì sera contro il Genoa (che di vento ne sa parecchio) e mantenere la barra diritta.
Vento di tempesta in casa Samp: affrontare oggi il Sassuolo è quanto di più complicato possa esserci e fossimo nel presidente Ferrero un po’ di preoccupazione la avremmo.

Vento di odore non proprio buono quello che accompagna Parma-Chievo: Tommasi presidente calciatori ha lanciato l’allarme scommesse dietro le prove dei ducali (penso perché dati quasi sempre perdenti e spero non per altro). Arruffamenti di vento per Empoli-Cesena (con i toscani vogliosi di riscatto e i cesenati orgogliosi della loro onestà sportiva) e Verona-Torino (con Mandorlini e Ventura sempre tesi a far quadrare un cerchio che è sempre più ovale per tutti e due).





Forse potrebbe interessarti anche:

ORA DI VERDETTI
L' ultimo turno infrasettimanale ha lasciato parecchie scorie e notizie che nei prossimi 90 minuti dovranno trovare conferme o smentite..
SOLO DUE
Editoriale del 27 maggio: Ultimo turno ed ultimo editoriale, sono solo due le partite che hanno ancora da dire qualche cosa. Ovviamente la prima in ordine di importanza Napoli-Lazio.. Buona Estate!!
E' ARRIVATA LA PRIMAVERA
Che c'entra il titolo con un pezzo di calcio con l'editoriale del 20 3 2015? ma l'aria che si respira sa un po' di rinnovamento. E forse per questo che mi è venuto in mente per contrappasso...

Ultime aggiornate

IMPREVEDIBILITA' CONTRO CONCRETEZZA
Sito ufficiale del conduttore e giornalista sportivo Giorgio Micheletti
ANCELOTTI E IL MILAN DI NUOVO INSIEME?